Bon Bistrot

All’interno del Civico 81 di via Bonomelli in Cremona, trovano spazio le sale del Bon Bistrot, un bar con cucina nato dalla volontà della Cooperativa sociale Varietà, in cui operano 20 persone, di cui il 50 % con fragilità, che insieme cucinano e servono circa 10.000 pasti al mese. Le persone con fragilità, in particolare giovani, sono inserite con la finalità di far loro acquisire competenze e professionalità e accompagnarle verso un successivo inserimento nel mercato del lavoro esterno.
La diversità come valore è pertanto un tratto distintivo dell’attività del Bon Bistrot ed è stata lo spunto per il progetto stesso che si è sviluppato attorno all’idea di creare uno scenario neutro ma accogliente nel quale le diversità delle persone che vi lavorano e degli oggetti che lo abitano diventasse il vero tratto distintivo dello spazio.
Nelle tre sale del bistrot, tra cui è presente anche un piccolo corner-shop dedicato alla vendita di prodotti agricoli biologici che la stessa Cooperativa produce, coabitano infatti pareti neutre ma calde, arredi in legno di recupero (ritrovati negli stessi locali che oggi il bistrot occupa) affiancati ad altri elementi di nuova produzione, restaurati o realizzati ex-novo dalle cooperative sociali che gravitano attorno al Civico 81, così come lampade ed altri oggetti colorati che contribuiscono a sottolineare la diversità e quindi l’unicità di ogni elemento rispetto al tutto.